Roberto Dibitonto

Debutta e scopre l’amore per il teatro a 8 anni con due spettacoli al Teatro San Fedele di Milano.
Dopo l’incontro negli anni duemila con Massimo Sabet compone e mette in scena egli stesso il suo primo monologo di teatro.

Scopre negli stessi anni la sua grande passione per la musica e per il sassofono che lo porterà a studiare prima con i M° Tino Tracanna e poi con il M° Paolo Tomelleri e a laurearsi una ventina d’anni dopo sotto la direzione del M° Enrico Intra studiando con il M° Giulio Visibelli, Maestro in Sassofono Jazz, presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado.

Esordisce come attore nel Dicembre del 2002 per due produzioni teatrali indipendenti: “86° strato” e “Coscienza”.
Decide di approfondire lo studio della recitazione con Massimo Sabet e partecipando ai seminari e residenze sulla “Pratica di Lavoro Organico e lo straordinario nell’ordinario” di Maia Cornacchia e studiando il lavoro di Gabriele Vacis e Marco Baliani.

Durante Erasmus per laurea magistrale in Scienze filosofiche presso Université Blaise Pascal, dove ha altresì conseguito il DELF livello B2, nel 2011 realizza la sua prima regia con adattamento teatrale dell’opera di C. Collodi “Pinocchio” con una sua classe di studenti di un liceo francese.

L’attività professionale come Polistrumentista, docente musicale, compositore, performer e attore, dopo l’esperienza di “assistente docente” del primo anno corso attori nel 2013 presso il “Faro Teatrale”, inizia con l’instaurazione di una collaborazione continuativa con la Fondazione Scuole Civiche di Milano e in particolare con la Scuola di Teatro Paolo Grassi e Massimo Navone suo storico direttore iniziata nel 2014 e tutt’ora in essere: “Idenità Milano”; spettacolo inedito di Dario Fo e Franca Rame dal titolo: “Storia di Qu” messo in scena al Piccolo Teatro Melato di Milano; rassegna “Musei a cielo aperto” presso il Cimitero Monumentale di Milano; Rassegna “Morsi” saggio terzo anno attori: “Ibsen summer rave”,”Bookcity Milano”.

Lavora e contribuisce alla nascita della “Compagnia del Cipresso” di cui è membro e coofondatore insieme a Luca Rodella con cui tra gli altri ha realizzato “Che mi capiate o no” spettacolo di denuncia contro la violenza sulle donne.

Ad oggi in Tournée stabile:
con Enrico Bertolino spettacolo “Instant Theatre” nei maggiori teatri nazionali. Produzione ITC 2000.
“Tournèe da bar” di Davide Lorenzo Palla, regia Riccardo Mallus adattamento teatrale di “Macbeth” e “Romeo e Giulietta” di W. Shakespeare.
Sempre per “Tournée da Bar” nel 2019 ha cocondotto un laboratorio su Romeo e Giulietta in bilinguismo italiano /francese con studenti francesi.

Per Bambini ha messo ripetutamente in scena con la Compagnia Chronos3 “Streghe” di Roald Dahl, e il “Canto di Natale” al Teatro Franco Parenti di Milano.

Docente di muscia per la scuola primaria per “Helios Music Management Production” e secondaria per la scuola “Artademia”.

Collaboratore volontario all’interno degli spazi del teatro promossi dall’ATIR con utenti disabili dal 2009/2013 Il “Fontanile” cooperativa sociale – ONLUS.

E’ stato Speaker e redattore radiofonico per il programma “Giant Steps” per Radio Statale presso Università degli Studi di Milano dove si è laureato Dottore in Filosofia.

Nel 2017 pubblica il suo primo libro “Matereo” .

 

roberto-dibitonto

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppLinkedInDeliciousEmailCondividi