L’APOCALISSE E’ VICINA… DI NUOVO!

Gli Antrobus, ogni nuovo figlio che gli nasce, gli sembra una ragione sufficiente perché tutto l'universo debba mettersi in moto; e ogni nuovo figlio che gli muore, si consolano del fatto che ha evitato tutto un mondo di guai e dolori. Sicché, come poi andrà a finire tutto questo, è ancora una questione molto aperta

Sabina, La Famiglia Antrobus - I Atto

La Famiglia Antrobus faro teatrale lab

Descrizione del corso

In questo laboratorio incontreremo la famiglia Antrobus: George Antrobus, orgoglioso inventore tra mille altre cose della ruota, dell’alfabeto e della birra; sua moglie Maggie, casalinga e madre assolutamente perfetta, i loro due figli (rimasti) Henry e Gladys e la loro domestica Sabina, l’eterna vamp. La perfetta famiglia del mulino bianco… bianchissimo! 

Ma fin da subito scopriremo che il matrimonio tra gli Antrobus è vecchio di 5000 anni, e che i nostri protagonisti potrebbero o non potrebbero essere in realtà Adamo, Eva, Lilith, Caino… 

La Famiglia Antrobus (The Skin of Our Teeth) di Thornton Wilder è una commedia che gioca con la farsa, la satira e il metateatro, e che valse al suo autore il terzo premio Pulitzer alla drammaturgia della sua carriera nel 1943. Wilder non amava il teatro naturalistico, la rappresentazione del particolare: le sue opere, che siano commedie o tragedie, tendono all’universale, a trascendere la dimensione singola perché il pubblico senta che sul palco stiamo parlando di loro e di tutti. Il suo teatro è allegoria, mito, parabola.

In tre atti la famiglia Antrobus deve fare i conti con l’arrivo dell’era glaciale nel New Jersey, il diluvio universale ad Atlantic City e la Seconda Guerra Mondiale. Il tutto mentre la scena letteralmente cade a pezzi davanti agli attori/personaggi, che protestano vivacemente. Wilder sosteneva di aver notato che questo testo è particolarmente potente in tempi di crisi, e non si può che concordare. Per quanto sia un’opera bizzara, in cui tra gli altri personaggi appaiono un dinosauro, Omero, Mosé; in cui nel terzo atto tutti gli attori hanno preso un virus intestinale e in scena devono andare i tecnici del teatro, La Famiglia Antrobus non è più bizzarra di quanto lo sia la vita, e lo sguardo di Wilder sui suoi personaggi è tanto spietato quanto compassionevole. Perché, sembra chiedersi, l’umanità continua ad andare avanti, nonostante tutto? Deve esserci un motivo se dopo disastri, epidemie, guerre, esplosioni nucleari, genocidi… siamo ancora qui. 


Nella prima parte del laboratorio ci porremo anche noi questa domanda, cercheremo di trovare delle risposte senza la pretesa che siano definitive e lo faremo tramite condivisioni, esercizi, esperienze dentro e fuori dall’aula. Prenderemo in mano il testo per creare un adattamento che rispecchi quanto scopriremo e quanto stiamo vivendo in questo momento nel mondo. Lavoreremo sui ritmi necessari alla commedia, sulla rottura della quarta parete e sulla caratterizzazione dei personaggi nel corpo e nella voce. Nella seconda parte, ci occuperemo della messa in scena. 

info del corso

durata del corso:

fino a maggio 2025

frequenza:

3 ore settimanali

dove:

Faro Teatrale – via d’Ovidio, 3 (MM2 Piola)

Insegnante:

Orari (a.a.2024/2025):
Venerdì
20:30 –
23:30
costi:

LEZIONI DI PROVA

GIORNO

data

ORARIO

INSEGNANTE

Venerdì

04/10/2024

20:30 -

23:30

Laura Franquillo

Posti esauriti

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Per prenotazioni ed info: e-mail  oppure chiama 02 45.38.19.45

Torna in alto