«Non importa la data dei disegni di Ponina e non importa la tendenza alla quale appartengono. Non importa il tema che svolge in bianco e nero, questo o quel paesaggio o ritratto. Non importano infine il modo ed il metodo con il quale i disegni sono stati eseguiti e nemmeno le materie (carta e matita). Che cosa importa dunque? L’amore. Ogni opera bella di Ponina è il frutto inevitabile di un impulso d’amore verso il Creatore e verso la creazione. Questo amore è la luce in cui si rifrangono qualità native ed acquisite, dà vita ad ogni linea e segno come il sole fa germogliare foglie e fiori.»

Mario Radice

 [bra_border_divider top=’-15′ bottom=’40’]

Le tavole di Zia Ponina

[bra_portfolio title=” cat_id=’35’ no=’-1′ show_filters=’yes’ columns=’2′ shape=” height=” hover=’yes’]
[bra_divider height=’30’]

Gli anni a Como

[bra_portfolio title=” cat_id=’36’ no=’-1′ show_filters=’yes’ columns=’2′ shape=” height=” hover=’yes’]

 

Torna in alto